Pianpinedo  
Cimolais

loghi

Comune
di
Cimolais

Intervento realizzato con il contributo della Comunità Europea Iniziativa Comunitaria Leader +, Piano Aggiuntivo Regionale, Progetto 2 "Avvio e realizzazione di un parco faunistico".
   

 

IL PARCO FAUNISTICO
Introduzione
Chi siamo

PERCORSI 
Aree faunistiche
Sentiero botanico
Il Centro visita

LABORATORI 
Test
Schede didattiche

MULTIMEDIALE
Suoni
Filmati

GALLERIA
Album animali
La flora
Visite didattiche
Concorsi

 




LO SCOIATTOLO

Classe: Mammiferi
Ordine: Roditori
Famiglia: Sciuridi
Genere: Sciurus
Specie: vulgaris (Linneo, 1758)

 

Ø         CARATTERISTICHE SOMATICHE

Peso: tra i 200 ed i 500 grammi.

Lunghezza: tra i 19 e i 28 cm.

Lo ScoiattoloPelliccia: è corta e ruvida, ma diviene lunga e morbida sulla coda: durante l’anno si hanno due mute, quella primaverile che dalla testa procede verso la base della coda, e quella invernale, che procede invece in senso inverso. La coda e i peli delle orecchie mutano solo d’estate. Il colore della pelliccia è fulva-rossiccia d’estate e più scura d’inverno. Le parti inferiori del corpo bianche.

Aspetto: la testa è ben distinta dal tronco, gli occhi sono scuri, le orecchie hanno sulla punta lunghi ciuffi di peli. Le zampe sono corte con dita dotate di unghie appuntite e ricurve che gli consentono di arrampicarsi con agilità sui tronchi e di muoversi con velocità tra i rami, con grande agilità, sempre utilizzando la coda come timone. Gli scoiattoli possiedono, come i criceti, delle tasche guanciali che si aprono all'interno della bocca, con le quali trasportano il cibo.

Ø         AMBIENTE

Lo scoiattolo abita preferibilmente nei boschi, sia di conifere che di latifoglie con sottobosco; in montagna sale fino al limite della vegetazione arborea; può vivere anche in parchi e giardini. E' un animale molto aggraziato.  Le unghie lunghe e aguzze gli permettono di arrampicarsi lungo i tronchi, e a terra può compiere salti di diversi metri grazie alla coda che usa come paracadute e dilatando le dita dei piedi per attutire il colpo.

Ø               ABITUDINI

Lo scoiattolo è in linea di massima un animale diurno e passa la maggior parte del suo tempo sugli alberi. E' molto attivo durante la bella stagione, costruisce la tana sulle biforcazioni dei rami, o nelle cavità degli alberi, lì passerà le sue notti, e il periodo invernale del semi-letargo.

Lo scoiattolo emette dei fischi sia durante il periodo degli accoppiamenti che in condizioni di stress (ad esempio ambienti molto rumorosi). Teme i temporali e, all'avvicinarsi del cattivo tempo, si agita rifugiandosi nella tana.

Ø         ALIMENTAZIONE

Divora noci, ghiande, pinoli, gemme, foglie, ma anche insetti e frutta. Sono molto ghiotti di funghi, di cui mangiano solo il cappello.
Come la maggior parte dei roditori accumula  molto più di quello che gli occorre, e spesso dimentica le provviste ammassate o è incapace di trovarle. Altre volte vengono rubate da altri animali.

Ø         RIPRODUZIONE

scoiattoloTra la fine di dicembre e l’estate i maschi entrano nei territori delle femmine e cominciano a seguirle sbandierando la coda. La loro convivenza dura non più che dopo l’accoppiamento. Per partorire le femmine costruiscono un nido fatto di rametti intrecciati e foderato di muschio. Dopo circa 38 giorni di gestazione nascono i piccoli, da 3 a 5, lunghi appena 6 cm e con un peso di circa 8 gr. I neonati sono nudi e ciechi,  aprono gli occhietti non prima di 30 giorni ed escono dal nido non prima di 45. La madre li allatta per due mesi circa. Dopo circa tre mesi sono indipendenti e raggiungono la maturità sessuale ad un anno di vita. Nelle regioni fredde gli scoiattoli si riproducono solo in primavera, in quelle con clima più mite anche in inverno.

Ø         VITA SOCIALE

Di abitudini generalmente sedentarie e asociali, gli scoiattoli si ritrovano a volte in grandi bande  e viaggiano per centinaia di chilometri. Sebbene di solito evitino l'acqua non esitano ad attraversare  grandi fiumi.

Ø         INSIDIE PER LA SPECIE

Rapaci e carnivori che riescono ad arrampicarsi sugli alberi. Malattie da virus, batteri e parassiti.

Ø         ETÀ MASSIMA

Vivono 6 / 7 anni, in cattività anche di più.

 

   
 

BORGO PALIN
Introduzione

LABORATORI 
- pino mugo
- latte
- energie alternative
- farina

ANTICHI MESTIERI
La fornace

DINTORNI

LINK
Comune di Cimolais

CONTATTI
Pianpinedo
Comune di Cimolais